La nuova linea di Robot Industriali firmata TOP Automazioni

L’automazione robotica è presente da anni nei processi industriali, ma ultimamente ha accelerato la sua evoluzione, introducendo un maggior numero di sistemi flessibili e robot collaborativi.

Top Automazioni ha sempre avuto un’ammirevole visibilità dei mercati e dei suoi orientamenti futuri e, ottenuta ormai la posizione di leadership nella produzione di caricatori automatici per torni da barra, il passo successivo nel mondo dell’automazione industriale era quasi scontato.

L’azienda ha abbracciato fin dall’inizio la filosofia Industry 4.0, presente in tutti i nostri prodotti, dopo una serie di successi era giunto il momento di allargare la gamma e distinguersi anche come produttori di robot industriali, sviluppando sistemi di manipolazione atti a soddisfare le esigenze di tutte le aziende meccaniche, uscendo dalla limitata cerchia dei torni da barra.

Robot industriali: efficienza oltre i limiti

In funzione di ciò, oggi Top Automazioni ha ampliato la sua offerta introducendo una nuova linea di robot con funzioni collaborative, volte all’asservimento di tutte le macchine CNC che richiedano un’alimentazione costante di materiale da trasformare.

I nostri robot industriali sono in grado di potenziare la produzione delle aziende manufatturiere, superando i limiti grazie all’automazione, aumentando così l’efficienza produttiva e la competitività dell’azienda.

Top Automazioni, come detto poc’anzi, propone due tipi di robot collaborativi progettati per soddisfare esigenze diverse: si tratta di 2 Robots STAND-ALONE, facili da usare, autonomi, affidabili ed intuitivi ed in grado di garantire un lavoro continuo e preciso per diverse ore:

  • ARM – è un robot con magazzino a torre integrato per pezzi non impilabili. Gestisce in autonomia carico/scarico dei componenti ed è configurabile con tutte le macchine a controllo numerico quali torni, centri di lavoro, rettifiche, ecc..
  • ROLLING – è dotato di un magazzino integrato orizzontale a ricircolo di pallet per pezzi impilabili, anch’esso è facilmente collegabile a qualsiasi macchina a controllo numerico. Le operazioni di carico/scarico avvengono in maniera totalmente autonoma e veloce.

Entrambe queste soluzioni sono dotate di un braccio robot industriale capace di stoccare quantità considerevoli di parti assimilabili ad alberame o flangiame, fusioni o tronchetti. I robot industriali garantiscono ore e ore di lavorazione in maniera efficiente e sicura, portando vantaggi in termini di redditività oltre le normali aspettative.


Robot collaborativi: cosa sono e in quali settori industriali possono essere impiegati?

I robot collaborativi sono presenti nella realtà industriale già da una decina d’anni, nonostante ciò, sono ancora molti i dubbi sulle loro applicazioni, su quanti benefici possano realmente apportare all’azienda e su come inserirli nel processo produttivo. Si tratta di macchinari facilmente programmabili e adattabili a vari contesti lavorativi, progettati per garantire alti standard di qualità e sicurezza: in questo modo, gli operatori possono interagire con i macchinari durante il lavoro, in tutta tranquillità.

I produttori di robot industriali hanno pensato soprattutto alle esigenze delle piccole e medie imprese che si trovano a dover modificare periodicamente la produzione, in base ai cambiamenti della domanda, infatti, grazie alla loro grande flessibilità, queste braccia robotiche possono essere facilmente riprogrammate per adattarsi alla nuova mansione.

Le aziende che possono beneficiare maggiormente dell’inserimento di robot con funzioni collaborative nella catena produttiva appartengono ai settori:

  • Alimentare: i robot industriali (specie quelli dotati di braccio robotico) sono idonei a manipolare prodotti destinati all’uso alimentare, inoltre possono effettuare operazioni di imballaggio e di controllo qualità.
  • Elettronico: in questo caso i robot industriali sono in grado di sopportare bene i ritmi di lavoro che richiede l’industria elettronica, inoltre, grazie alla loro precisione, sono particolarmente adatti a svolgere compiti come l’assemblaggio di pezzi di qualsiasi dimensione e operazioni di saldatura.
  • Lavorazioni meccaniche: uno dei settori che sfrutta maggiormente i robot collaborativi proprio per la loro facilità e velocità di programmazione, oltre al fatto che possono svolgere il lavoro senza interruzioni, sgravando gli operatori da mansioni faticose e ripetitive.
  • Automobilistico: i sistemi robotici fanno parte di questo settore ormai da anni: sono indispensabili per il tipo di produzione in continua evoluzione e per garantire una crescente qualità e quantità.
  • Plastica: le soluzioni robotiche inserite in questo contesto hanno portato un notevole sviluppo della produzione, adatte allo svolgimento di compiti di precisione a un ritmo costante, sono spesso utilizzate come servo macchina.
  • Scientifico e chimico farmaceutico: i robot collaborativi sono perfetti per lavorare in ambienti sterili, manipolare materiali delicati ed eseguire test affidabili.

Quali vantaggi apporta l’implementazione di un sistema robotizzato nella tua azienda?

Per rispondere a una domanda sempre maggiore di beni, accompagnata da una guerra al ribasso dei prezzi di vendita, le aziende hanno come unica soluzione quella di implementare la robotica collaborativa nel flusso di produzione.

L’utilizzo di un’isola robotizzata flessibile nel processo produttivo, porta all’azienda numerosi vantaggi, tra cui:

  • Aumento della produttività: i robot industriali garantiscono una lavorazione a ciclo continuo senza interruzioni o tempi morti, incrementando la produzione.
  • Ampia flessibilità operativa: i continui mutamenti delle richieste di mercato rendono necessari frequenti e celeri adeguamenti nella catena di produzione; grazie alla grande flessibilità dei robot collaborativi è possibile infatti impiegarli per diverse mansioni e programmarli velocemente per qualsiasi tipo di attività.
  • Rapido ritorno sull’investimento: l’aumento della produttività unito a un risparmio di tempo e risorse fa in modo che l’utile dell’azienda cresca rapidamente, andando ad ammortizzare in poco tempo le spese sostenute per l’acquisto della soluzione robotica.
  • Miglioramento delle condizioni di lavoro: uno degli scopi principali dell’automazione industriale, è quello di sgravare gli operatori da lavori faticosi e ripetitivi, fornendo loro la possibilità di crescere professionalmente e qualificarsi per svolgere nuove mansioni che richiedono maggior responsabilità e conoscenze più specifiche.

Quali aspetti considerare nella scelta di un Robot Industriale?

Una volta appreso che la strada verso l’automazione industriale e la robotizzazione è la soluzione migliore per aumentare la competitività dell’azienda, non rimane che capire come scegliere il braccio robot industriale più adatto alle proprie necessità.

Tra le tante valutazioni, occorre innanzitutto aver ben chiaro il tipo di lavorazione che il cobot (EP robot) sarà chiamato a svolgere e le caratteristiche dei materiali con cui si dovrà interfacciare, inoltre è fondamentale tenere in considerazione lo spazio che si ha a disposizione. Altri fattori secondari che incidono sulla scelta del robot sono il budget a disposizione dell’azienda e i tempi di consegna stimati.

Un elemento che può giocare un ruolo decisivo nella scelta del robot collaborativo riguarda il concetto di system integrator.

Il system integrator a differenza dal classico rivenditore, non si limita solo a fornire il macchinario, ma garantisce un servizio di introduzione, personalizzazione, affiancamento e assistenza a tutto tondo.

Affidarsi a un system integrator significa dunque accrescere il valore del proprio macchinario, sfruttandone appieno tutte le funzionalità e potenzialità.


Scopri i nostri ROBOT INDUSTRIALI

Inizia oggi stesso a migliorare la produttività, grazie alla linea di Robot TOP Automazioni.
Richiedici un consulto specifico, sapremo fornirti tutto il supporto necessario per
guidarti nella scelta della soluzione ottimale per la tua attività.

Condividi
Seguici