Azienda

“Nessuno pensava che si potesse realizzare un caricatore automatico in grado di annullare tutti i tempi di piazzamento finché nel 2001 non abbiamo progettato XFILES

La storia dell’azienda raccontata da Bruno Bargellini, il fondatore di TOP Automazioni

La storia di TOP Automazioni, così come la conosciamo oggi, è piuttosto recente: non siamo certo l’azienda più “anziana” sul territorio italiano, nel settore specializzato della costruzione di caricatori automatici. Possiamo però con certezza dire di essere unici al mondo, grazie all’innovazione dei nostri prodotti raggiunta in anni di lavoro e sacrifici.

Nel 2001 abbiamo brevettato il primo caricatore con sistema 100% automatico di cambio diametro barre in soli 60 secondi.

 

Ma come si è arrivati fin qui? Fino a ottenere il premio come “azienda più innovativa di Italia”, nel 2005?

In realtà la nostra storia inizia tempo addietro, a partire dagli anni ’70, quando ancora eravamo una semplice torneria. La ditta che gestivamo in quegli anni era una gestione familiare, e difatti si chiamava ancora Torneria Automatica Bargellini.

Lavoravamo per conto terzi: in azienda avevamo i nostri torni automatici e i nostri operai che lavoravano tutto il giorno alle macchine per soddisfare al meglio le esigenze dei committenti. A un certo punto però, ci siamo accorti che il mercato stava cambiando.

Accelerava i ritmi sempre di più, in un certo senso. Le aziende che lavoravano con noi necessitavano di tempi di consegna più rapidi. Le commesse diventavano importanti. In un’azienda come la nostra quelli erano i tempi in cui i carichi di lavoro iniziavano a diventare sempre più pesanti, e alla meccanica di precisione veniva richiesta maggior rapidità e perfezione nel lavoro.

Per questo, a un certo punto ci siamo trovati a pensare una soluzione per accelerare i tempi di consegna, ma che allo stesso tempo potesse rendere i carichi di lavoro meno pesanti e garantire comunque un’eccellenza nel servizio.

Avevamo già prodotto prima del caricatore automatico, un altro prodotto nostro interno all’azienda, un mandrino per trapani. Ma questa volta era diverso perché sapevo di avere un prodotto che avrebbe potuto cambiare il modo di lavorare in questo settore.

Eppure non è stato facile farlo capire al mercato e alle aziende che ora sono nostre clienti.

Il sistema da noi usato aveva un modo totalmente nuovo e innovativo di concepire il lavoro del caricatore: consisteva nel regolare automaticamente il caricatore dal PLC annullando i tempi di piazzamento. Tanto che non si credeva fosse possibile.

Ma senza esitazione siamo andati avanti, ed è così che nasce il prodotto che conosciamo oggi. 
Non perché studiato “a tavolino”, ma per un’esigenza interna della nostra stessa azienda.

Il caricatore automatico che abbiamo brevettato negli anni 2000 quindi, non è nato per essere venduto al pubblico, in origine.

Negli anni a seguire il nostro caricatore automatico è stato messo a punto: e così, mentre per cambiare i diametri delle barre prima si perdevano ore, i nostri caricatori ora permettono di farlo in soli 60 secondi.

 

Nasce così, nel 2000, la nuova società TOP Automazioni, che: dall’esigenza interna alla stessa azienda, di trovare una soluzione ai metodi di lavoro che nessun altro ancora aveva trovato.

Il prodotto viene sviluppato e vengono elaborati negli anni altri modelli di caricatore automatico al 100%: nel 2001, il sistema di gestione automatica viene brevettato. È un nuovo modo di intendere il caricatore per torni, che sbarca addirittura all’estero: nel 2003 con successo i nostri prodotti raggiungono l’America, oltre a essere venduti in tutta Europa.

A me piace pensare che nel nostro lavoro accontentiamo due persone: la proprietà che risparmia tempo nel passare da un lavoro all’altro, e l‘operatore che non fa nessun tipo di fatica perché la macchina si autoregola da sola.

 

La nostra carta vincente?

Oltre al costo della macchina in genere le aziende devono sostenere costi aggiuntivi per comprare altri pezzi, altri ricambi, una su tutte il cambio delle guide e boccole per modificare il passaggio barre. Noi invece diamo tutti gli optional all’interno e non ci sono spese aggiuntive di attrezzature accessorie.

Questo, da un vantaggio tecnologico ed economico al cliente con:

  • tempi di piazzamento pari a zero.
  • costi per ricambi e attrezzature pari a zero.

Nel 2005 veniamo insigniti da Unioncamere del primo premio su 100.000 imprese come “ditta più innovativa d’italia“.

Da allora, TOP Automazioni continua a permettere alle aziende di aumentare i profitti col risparmio di tempo che l’automazione totale comporta, e agli operatori stessi di vivere una qualità di vita sul lavoro migliore e meno faticosa.

Cerchi un caricatore automatico per il tuo tornio che sia automatico al 100%, che i tuoi operai possano gestire in modo semplice e veloce tramite schermo PLC touchscreen, e che ti permetta cambi di diametro in meno di 60 secondi?

Visita la pagina PRODOTTI e scegli il modello in base al passaggio barra di cui necessiti!

Seguici